martedì 31 dicembre 2013

29/12/2013 - Riserva di Bandia


Innanzi tutto una precisazione: ieri mi sono insabbiato per un mio preciso errore. Per... Una serie di motivi mi sono ostinato a voler percorrere la strada in costruzione. Sbagliato! Bisognava semplicemente seguire la pista principale. Mi sono cosi' trovato a dover fare un passaggio in salita su sabbia. Sappiamo tutti com'è finita.



Io e Jamal ci svegliamo all'alba. Lui e' di una gentilezza disarmante. Insiste a offrire la colazione, non al bar ma attingendo dalle abbondanti scorte del suo land cruiser. Un mezzo perfetto per il deserto! Modificato ma non troppo, 4.2 turbo. Ovviamente a gasolio. Rialzata di 10cm. Sospensioni modificate, ruote maggiorate, doppia batteria, filtro gasolio imperiale... Solito cinema. Una vera nave del deserto!
A malincuore ci salutiamo, gli lascio due miei biglietti da visita. Spero mi scriva.
Procedo verso Dakar, la mia meta per oggi e' il lago rosa. Tempio del motociclismo al pari del Mugello o altri autodromi. Nel casco va a manetta la sigla di "Race to Dakar" ma se non siete giessisti questo a voi dirà poco. Inizio a vedere i primi esemplari di fauna locale, avvoltoi e baobab. Per il resto la strada pullula di asini e capre. Non al volante... Cioè si anche, pero' intendevo proprio i quadrupedi. Qui guidare e' così'. Sorpassi un carretto, schivi una capra, rallenti per un dosso alto 30cm. E bonne route!



Dopo una congrua fila di improperi che non vi sto a raccontare, raggiungo finalmente il lago rosa. Per la cronaca la cartina del Senegal che pensavo essere ottima... Va bene per accendere il fuoco. Non mi ci trovo per niente.


Bene quello qui sopra sarebbe il lago rosa. A me ricorda quello di Pusiano, in peggio. Con tutto il rispetto per il lago di Pusiano! Mastico delusione, sardine e pane... Arrivano 4 gentili signorine a cercare di vendermi meravigliosi ammennicoli senegalesi. Una mi regala un braccialetto. Madmuasell hai 17 anni, vai a casa che la mamma ti aspetta va la! Che potrei essere tuo padre... Attimo di tristezza ripensando a quando correvo dietro alle diciassettenni...

Insomma risalto in moto direzione Dambia. In linea d'aria 40km. Diventeranno 80. Prendo anche l'autostrada, ovviamente nel verso sbagliato. Pago 200 C.F.A. (si legge scefa, 460 CFA 1€) e dopo 3 km l'autostrada finisce. Molto bene! Almeno pero' la normale prosegue nella direzione giusta. Ci sono 34 gradi, fa un caldo africano! Il problema pero' non e' il caldo in se. E' il sole! E' come un martello, e siamo a gennaio! Alla fine io passo sempre tutto il pomeriggio in moto, la mattina il sole picchia un po' meno e io comunque non inizio veramente a muovermi prima delle 10. Risultato? Sono già di mio abbronzato come un panda, in quanto il sole lo prendo sempre e solo con il casco in testa e per di piu ho la meta' faccia destra piu abbronzata della sinistra. Oggi mi sono guardato allo specchio dopo una settimana e sono scoppiato a ridere! Ci mi conosce bene sa che questo fatto dell'abbronzatura mi toglierà il sonno almeno per i prossimi 4 minuti.



Be', arrivo a Dambia, riserva naturale a sud di Dakar, per fortuna avevo il punto GPS. Cerco da dormire ma no, qui dormire non si può. Tragedia. Dopo 10 minuti a parlare con il guardiano che non riesce a ripetermi nient'altro che qui non si può dormire arriva una guida che parla inglese. Mi spiega che a un KM c'e un alberghetto. gas! Per la riserva ci sono 400 metri di tole ondule, ormai... 3 piena! Come dietro a bir soltane, vi ricordate ragazzi? ;-).
Sbaglio pista due volte (che a me sbagliare pista piace proprio) e alla fine arrivo all alberghetto. Lui francese, lei senegalese. Lei per fortuna parla inglese. Non e' esattamente in budget... Ma c'e la piscina e quindi decido di sforare! Mi fermerò qui due notti. Domani mattina visita al parco e poi vado a caccia di un baobab a sud di qui che sembra essere enorme. Foto di rito con la maglia del litorale!

Nota di colore: all'uscita di St. louis mi ferma un poliziotto senegalese. Non sorride, non da la mano. Problema.

Mi chiede nell'ordine:
- assicurazione
- libretto
- passaporto
- passavant
- patente
- carta d'identita' (!)
- libretto vaccinazioni (!!!) 
- permesso di soggiorno (!!!!!!!) 

E no giovane amico, ho il passavant che mi hanno dato i tuoi gentili colleghi che dura 5 giorni, che diavolo di permesso di soggiorno vuoi???? Sente che il cado' si sta allontanando, e' amareggiato... Tenda il colpo di coda: controllo luci! Ti e' andata male giovane. Funzionano tutte e ho anche le lampadine di scorta. Gomme buone, tutto omologato di serie, specchietti ok. Mo' cosa ti inventi?? Mugugna e mi lascia andare. Riva 1 - Polizia del Senegal 0. So di essere stato fortunato, poteva chiedermi l'estintore o il triangolo. Non li ho, ma mi pare di avere già abbastanza...

Notte a tutti e a domani

Maurizio



2 commenti:

  1. Riva se ti faceva l'etilometro eri fregato!!

    RispondiElimina
  2. ... ma tu non sei mai corso dietro alle diciassettenni!!! on no?!?

    RispondiElimina